Musicisti/Attori/Protagonisti

Fondazione Festival Pucciniano

L’Ensemble della Fondazione Festival Pucciniano – Venerdì 15 giugno ore 21,00 Volegno

Da tanti anni oramai l’Ensemble ci onora della sua presenza aprendo ufficialmente il festival del Solstizio d’Estate.

La Fondazione Festival Pucciniano è un’istituzione di diritto privato fondata dal Comune di Viareggio nel 1990 e principalmente vocata all’organizzazione del Festival Puccini di Torre del Lago, alla produzione di opere liriche, alla promozione della musica presso i giovani e realizzazione di spettacoli e tournée.

La Fondazione non ha fini di lucro: promuove le attività musicali creando le condizioni per la conservazione, valorizzazione, conoscenza e diffusione del patrimonio artistico di Giacomo Puccini  e dell’ambiente e dei luoghi  dove il maestro visse e compose le sue opere.

In particolare la Fondazione progetta, organizza e realizza:

– il Festival Puccini, festival lirico che dedica particolare riguardo alla produzione artistica di Giacomo Puccini;
– spettacoli lirici, balletti, concerti, opere teatrali;
– concorsi e rassegne musicali;
– corsi di avviamento e perfezionamento professionale;
– ricerche e studi letterari, musicali e musicologici;
– convegni di studio e produzioni editoriali a stampa, discografiche e audiovisive tese alla valorizzazione dell’opera pucciniana anche in rapporto agli sviluppi della produzione musicale.

https://www.puccinifestival.it/


La Dama e l’Unicorno


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Anastasia Giusti e Daniele Ranieri – Sabato 16 giugno ore 17,30 Pruno

Il duo “La Dama e l’Unicorno” nasce nell’anno 2011 con l’intenzione di proporre musica d’ispirazione celtica: contemporaneamente alla ripresa di brani della tradizione anglo-irlandese e bretone, vengono proposti arrangiamenti di brani medioevali e pezzi inediti, il cui testo prende ispirazione da storie e leggende del folklore europeo.

Dal 2011 il gruppo ha partecipato a più di 100 eventi prevalentemente nel Centro e nel Nord Italia, esibendosi anche in giardini di particolare bellezza come, ad esempio, il Castello di Grazzano Visconti o l’Isola del Garda. Il duo ha partecipato in questi anni ai Festival Internazionali quali Lucca Comics and Games (2012), Festival dei Gufi (2017).

Nel 2015 è stato scelto come testimonial dalla Fondazione benefica Arpa, presieduta dal M. Andrea Bocelli, e ha vinto le selezioni nazionali per partecipare all’edizione 2016 del Festival internazionale di musica folk “Folkest”.

Anastasia Giusti voce, arpa celtica, percussioni, flauto traverso, flauti irlandesi

Daniele Ranieri chitarra acustica, bouzouki irlandese

https://www.facebook.com/ladamaelunicorno/


La Princi alias Simona Pieraccini

Simona Pieraccini in arte LaPrinci – Sabato 16 giugno ore 21,15 Pruno

La Princi chissà da dove è arrivata… forse è uscita da un libro di fiabe oppure è planata giù a cavallo di una nuvola, facendo capolino da una bolla o sospesa su un filo immaginario fatto di gioia e meraviglia.

Danza leggera tra la poesia delle bolle e i suoi strumenti, dai suoi bauli spunta la magia dell’affabulazione,  plasma le intuizioni, cosicché gli spettatori  possano trasformarle in emozioni.

Un viaggio circolare con le  nostre emozioni, un viaggio che appartiene agli esseri umani… circolo vizioso o virtuoso? Possiamo uscire dalla gabbia  che ci costruiamo con la poesia, con il candore del bianco e il romanticismo dei cuori. Le paure sono in agguato. Allora tutto si colora di nero. Il nero è simbolo di ombre e sfida. Cala lo scuro e sorgono l’amore e la passione con il rosso. Il rosso infuoca. Tutto si rianima. Il trionfo è l’arcobaleno di gioia e spensieratezza. Esplosione di bolle piccole, enormi, senza fine…

www.laprinci.it


Il mio nome è Margherita

Simona Generali, Linda Guidi in “Il mio nome è Margherita” di Rosita Biagini – Sabato 16 giugno ore 22,30 Pruno

“Il mio nome è Margherita” è un monologo che narra la vicenda di una donna realmente esistita e che è stata condannata al rogo per stregoneria a Lucca nel 1571. Questo è il poco che sappiamo della vita di Margherita. L’autrice ha immaginato lo svolgersi di questa storia nelle vicine Alpi Apuane, una donna di medicina che raccoglieva dentro di sè un grande sapere, frutto di secoli di sperimentazione sulle erbe medicinali. Una guaritrice di paese che sapeva prendersi cura degli altri con l’ascolto profondo. Una vicenda del passato che si affaccia su un presente sempre uguale a sè stesso in tema di violenza sulle donne.

Simona Generali inizia la sua carriera come danzatrice passando poi attraverso esperienze di teatro-danza e studiando come attrice e regista teatrale. Studia con Perla Peragallo, Orazio Costa, Nicolaj Vassiliev e Carmelo Bene. Approfondisce gli studi  sulla voce con il Roy Hart Theatre. Associa gli studi teatrali a quelli del corpo, del respiro, della meditazione e della spiritualità. Oltre al lavoro di attrice e di regista tiene laboratori di teatro per tutte le età attraverso tecniche di uso del corpo, della voce e dell’immaginario. “Per me fare teatro significa creare un evento in cui corpo e spirito interagiscono… Il teatro è un modo per conoscere sé stessi, i nostri archetipi, il mondo che ci circonda… Mi piace pensare ad un teatro che trasformi e che faccia riflettere, un teatro che faccia aprire i cuori.”

Linda Guidi suona la chitarra da più di 30 anni. Ha suonato con i NO FUN vincitori del primo rock contest di Controradio nel 1984 , con i Konats con cui ha partecipato a 2 edizioni di Arezzo Wave, con Rick & Clive di Videomusic in tour x l’Italia con The Rock Bottom Band… da diversi anni, avvicinatasi al jazz studia con il Maestro Adrian Fioramonti. Ha accompagnato la cantante jazz Michela Lombardi e ha partecipato a Barga Jazz 2015 , due edizioni del Lucca Jazz Donna e all’Acoustic Guitar Festival a Sarzana nel 2016 per la rassegna Women & Guitars sempre con la giovane cantante Lisa Luperini con cui forma il duo Linda & Lisa.

http://www.simonagenerali.it/


MabòBand

MabòBand – Domenica 17 giugno ore 21,30 Pruno

Trio Comico/Musicale, un cocktail di musica-gag-improvvisazioni teatrali di 3 marchigiani che ha dato vita a numerosi tentativi di imitazione tanto che oggi nel panorama nazionale sono innumerevoli le street band che si rifanno al repertorio della Mabò.

Dal lontano 1991 scorazzano per le strade ed i palcoscenici del mondo, con apparizioni in tv, nei teatri e in strada… insomma la Mabò continua a portare il proprio originalissimo spettacolo nei contesti più disparati.

http://www.maboband.it/


La Famiglia Rubinetti

La Famiglia Rubinetti – Lunedì 18 giugno ore 22,00 Pruno

Avete gia provato a fare la spaccata fra la Cordigliera delle Ande e i Balcani? A ballare una cumbia indiavolata con vostra sorella su un banco appiccicoso di birra in un saloon nel mezzo al deserto? A partecipare ad un rodeo vestiti di un poncho, mutandoni e baffi?

La Famiglia Rubinetti, gruppo basato a Parigi ma composto da musicisti provenienti dal mondo intero (Francia, Italia, Cile, Spagna, Congo) vi propone di sperimentare il brivido di un concerto indiavolato. Le musiche viaggiano dall’Europa dell’est – con una predilezione per il Klezmer – verso l’America del Sud – con una netta inclinazione per la Cumbia. I musicisti, che ancora non abbiamo scoperto se sono veri cowboy o semplici impostori, vi faranno ballare in un’atmosfera western. Dei momenti teatrali si intromettono tra le canzoni e vi raccontano l’incredibile storia della Famiglia Rubinetti, vecchia di 4 generazioni.

http://www.lafamigliarubinetti.com/


Riccardo Arrighini Modern Quintet

Riccardo Arrighini Modern Quintet in “Exploration” – Venerdì 22 giugno ore 22,00 Pruno

Un progetto che Arrighini ha in testa da 25 anni, basato interamente su sue composizioni originali e con una sonorità “world music” impreziosita dall’uso di elettronica che ne conferisce un carattere orchestrale, brani ariosi e lirici con armonie e ritmiche modernissime. Con lui una band di giovanissimi talenti toscani, tutti fortissimi e di già notevole esperienza. Un tributo alla musica anni ’80 a cui si aggiungono influenze della “nu fusion” degli odierni gruppi quali Snarky Puppy, Robert Glasper experiment, Mehliana, Jacob Collier e altri grandi gruppi che stanno riportando in auge una nuova corrente jazz/elettronica.

Francesco Felici sax tenore e soprano, flauto

Daniele Aiello tastiere, synth, computer

Riccardo Arrighini piano, tastiere & elettronica

Matteo Bonti contrabbasso e basso elettrico

Riccardo Giubilo batteria e percussioni

http://www.riccardoarrighini.net/


Archibaleno Ensemble

I giovani musicisti dell’Archibaleno Ensemble a cura di Lara Vecoli ed Elena Meniconi – Sabato 23 giugno ore 18,30 Pruno

L’Associazione Culturale Archibaleno si è costituita a Pietrasanta il 27/9/2013 grazie all’impegno e alla condivisione di idee didattiche delle musiciste Elena Meniconi e Lara Vecoli; ha l’intento di divulgare e sensibilizzare l’educazione musicale soprattutto in etá prescolare ponendo la Famiglia al centro delle metodologie specifiche utilizzate.
Un grande punto di forza è la musica d’insieme che permette la nascita degli Archibaleno Ensemble costituiti dagli allievi dei corsi Children’s Music Laboratory, dove i bambini si esibiscono insieme ai loro genitori e dalla formazione strumentale di violini e violoncelli dai 4 anni in sù; l’Ensemble ha giá all’attivo numerevoli concerti in importanti manifestazioni in Versilia e non solo.

Quest’anno i nostri concerti hanno il titolo di “Archi in Famiglia”.

– Nella prima parte ci saranno gli allievi dei corsi Children’s Music Laboratory di Elena Enrico diretti e preparati da Elena Meniconi e accompagnati alla fisarmonica da Lara Vecoli, dove i bambini si esibiranno insieme ai loro genitori; l’etá dei bimbi va dai 3 agli 8 anni. A seguire la scaletta:
Fischiettando (musica S. Suzuki e testo di E. ENRICO)
Ding dong (canone popolare tedesco)
Volpe volpe (musica popolare testo E. Enrico)
Andantino (musica di S. Suzuki testo E.Enrico)
Tic tac (canone popolare tedesco)
Prima batto le manine (E. Enrico)
Grillo e la formica (canto popolare Toscano)

– Nella seconda parte suonerà il gruppo formato da violini e violoncelli diretti dalle insegnanti Elena Meniconi (violino) e Lara Vecoli (violoncello), l’etá dei bambini è dai 4 anni in sù, la scaletta:
Volpe volpe (canzone popolare)
Fischiettando (S. Suzuki)
Andantino (S. Suzuki)
Ding Dong (canone popolare tedesco)
Alleluia (W. A. Mozart)
Tanz tanz (musica klezmer)
Star Wars (J.Williams)
Variazioni e tema (S. Suzuki)

https://www.facebook.com/archi.baleno.3


ArmΩnika

“Quartetto ArmΩnika” – Sabato 23 giugno ore 21,15 Pruno

Il quartetto propone un repertorio che si snoderà tra standards jazz/blues, brani della musica “leggera” italiana e del pop internazionale, il tutto reinterpretato con spirito ed originalità. Il filo conduttore sarà la femminilità raccontata in musica… ora ironica, ora sentimentale, ora permeata da una sottile malinconia.

Margherita Silvestri voce

Paolo Dionisi Vici sax contralto/soprano

Fabio Castronuovo pianoforte

Ada Salvatori contrabbasso


Di Terra in Terra

Andrea Geri dell’Associazione Di Terra in Terra – Sabato 23 giugno ore 22,15 Pruno

Il gruppo musicale Di Terra in Terra nato nel 2004, formato da musicisti con diverse esperienze sia nel campo della musica di riproposta tradizionale che di musica colta, esegue prevalentemente musiche e canti tradizionali provenienti da ogni parte del mondo, quelli che accompagnavano lo scorrere della vita nella comunità che li aveva prodotti, per lo più quella rurale, e nella quale gli avvenimenti, grandi o piccoli, venivano scanditi da musiche che avevano forme di grande suggestione. In un patrimonio musicale praticamente illimitato, Di Terra in Terra ha scelto il proprio repertorio proponendo una vasta scelta di musiche e canzoni che spaziano da quelle della nostra regione, segnatamente della zona dell’Appennino toscano, a quelle del repertorio da ballo di altre zone d’Europa (Auvergne, Berry, Bretagna, Irlanda, Grecia, Paesi Baschi, tanto per citarne alcune). Il nostro lavoro ha radici profonde: alcuni dei componenti provengono dall’esperienza di gruppi storici della riproposta folk come Toscanto per il repertorio da ballo italiano e toscano e Nickey Nick Band per quello irlandese. Con tutta la modestia possibile abbiamo scelto di  continuare l’opera di divulgazione di un repertorio che, altrimenti, avrebbe ben poche possibilità di esecuzione. Lo spirito che ci anima è l’amore per il repertorio tradizionale che cerchiamo di trasmettere al pubblico facendo particolare attenzione agli arrangiamenti che, nei nostri intenti, non devono stravolgere le melodie ma solo renderle più fruibili a un  ascolto più moderno, così da far apprezzare il gusto e la forza di una musica che, ascoltandola, si scopre ancora viva, attuale e presente, dando vita ad una esecuzione rispettosa dei vari generi di appartenenza. L’obiettivo è quello di ricostruire, in occasione dei nostri concerti, il clima della festa popolare, coinvolgente per tutti.

Quirino Trovato chitarra, plettri, voce

Andrea Geri organetto diatonico, voce

Savino Pantone violino, voce

Gaspare Antonio Bartelloni flauti

Samuele Ciattini violoncello, voce

http://www.diterrainterra.it/index.html


Versante Apuano

2° Pruno Street Boulder – Domenica 24 giugno Pruno

Versante Apuano è ormai una realtà importante nel panorama toscano e non solo. Nasciamo nel 2014 come sito/portale di riferimento per gli appassionati di arrampicata sportiva, boulder e sci alpinismo, con guide delle falesie, delle zone boulder, e dei tracciati sciistici delle zone della Toscana, Liguria ed Emilia.

Ci occupiamo della chiodatura e pulizia di vecchie e nuove falesie, e di settori boulder. Oltre all’organizziazione di eventi come concorsi fotografici, o lo Street Boulder di Pruno, ci dedichiamo molto al sociale e all’ambiente. Siamo infatti pienamente schierati nella difesa del territorio Apuano.

Abbiamo un team di atleti di alto livello:
Patrizio Buricchi, falesista e alpinista da 8c+, sua la prima ripetizione di “Nona Sinfonia”, considerata la via di arrampicata sportiva più difficile della Toscana.
Bengio Chiesi, boulderista fino al grado di 8A e falesista fino al grado di 8c, chiodatore di falesie dell’Amiata.
Martina Pinza, giovane promessa dell’arrampicata nazionale.
Andrea Gelfi, atleta a 360°, con a curriculum numerose vie fino all’8b+, le libera di molte delle linee boulder a Uliveto, la chiodatura di falesie nel camaiorese e sul monte Lieto (oltre che a Valgua, in Lombardia, Grecia, Marocco,…), e la discesa con gli sci di diversi canali di sci ripido in Apuane e in Appennino.

Maggiorni informazioni per le iscrizioni al 2° Pruno Street Boulder sul sito:

http://www.versanteapuano.it/


W La Banda!

W la Banda! – Domenica 24 giugno, ore 18,00 Volegno

W la Banda! – Banda giovanile della Filarmonica Municipale “G. Puccini” di Sant’ Anna di Cascina.

I W la Banda! rappresentano la formazione bandistica giovanile nata in seno alla Filarmonica Municipale “G. Puccini” di Sant’Anna di Cascina e costituita dagli allievi della scuola di musica dell’associazione. E’ stata fondata allo scopo di far avvicinare i ragazzi all’esperienza della musica di insieme, anche come attività propedeutica al loro futuro ingresso in Filarmonica. L’attività svolta dagli insegnanti per preparare gli allievi a questa nuova esperienza si protrae da molto tempo: riuscire a suonare insieme ad altre persone implica una grande dedizione, per i ragazzi e per i maestri, che dedicano ogni giorno del loro lavoro a far crescere musicalmente, ma anche umanamente, i giovani. Il valore che si vuole trasmettere loro è che attraverso l’impegno si raggiungono ottimi risultati e che con lo studio, oltre ad imparare, ci si può anche divertire. La presentazione ufficiale del gruppo è avvenuta il 23 gennaio 2016 presso la Sala Consiliare del Comune di Cascina. I W la Banda! hanno già avuto modo di partecipare a numerose manifestazioni, sia all’interno, che all’esterno della provincia: tra le più importanti, citiamo lo “scambio culturale” con la banda giovanile di Camporgiano (LU) di giugno 2016 e il raduno di bande giovanili tenutosi a Borgo a Buggiano (LU) della scorsa estate. Il direttore è il Maestro Simone Orsini, che si occupa anche di tutti gli arrangiamenti. Il programma che propongono comprende vari generi musicali: dalla musica classica alle colonne sonore di celebri film, fino alla musica pop-rock. La formazione è in continua crescita: in questo momento si contano più di venti strumentisti che, attraverso la musica, hanno trasformato un sogno in una realtà di successo.

https://www.facebook.com/filarmonicapuccinicascina/


Federico Barsanti

“SER DURANTE, viaggio nell’inferno dantesco” con F. Barsanti e P. Conti – Domenica 24 giugno ore 21,30 Volegno

Una ricerca sulla fonetica della “Divina Commedia”, iniziata nel 1998, porta in scena lo spettacolo “Ser Durante, Viaggio nell’Inferno” interpretato da Federico Barsanti con commenti ai testi a cura del Prof. Pietro Conti.

Una rappresentazione appassionante, commovente che è arrivata a quasi 50 repliche: “Virgilio” (il Prof. P. Conti) introduce e conduce nelle vicende infernali attraverso aneddoti e attualizzazioni, mentre “Dante” (F. Barsanti) trascina nelle profondità degli eventi dell’edificio sinfonico della Comedia attraverso un grande lavoro sulla fonetica.

Si tratta di uno spettacolo in divenire su estratti che vengono scelti di volta in volta tra il I, III, V, X, XXV, XXXIII dell’Inferno, il tutto contornato da meravigliosi brani musicali.

Federico Barsanti è guida di Arti Sceniche e di Strategia Poetica (bambini dai quattro anni, giovani, adulti, persone diversamente abili), artista, attore, art director. Professionista presso DocServizi Professionisti dello Spettacolo e DocEducational.

http://www.piccoloteatrosperimentale.com/